Davvero – webcomic di paola barbato Puntata 11

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • Yahoo! Bookmarks
  • Twitter

57 Commento a Davvero – webcomic di paola barbato Puntata 11

  1. Franz scrive:

    bellissima l’ultima immagine e molto belle le tavole!!! Martina mi sta sempre antipatica!!!!

  2. Daniela Mela scrive:

    nooooo… sono estasiata, la delicatezza di queste tavole mi ha lasciato il fiato sospeso tutto il tempo… mi è piaciuto questo stile! molto diverso, più delicato ma anche “caratterizzato”, l’ho apprezzato moltissimo! 🙂 Complimenti! La sceneggiatura ha mostrato veramente il “punto di non ritorno”, ora sono curiosissima di sapere come si sbroglierà! Attendo la 12° 🙂 ancora complimenti a tutti!! 😉

  3. pietroizzo scrive:

    ma come TOC TOC? Noooo! Il cliffhanger stavolta è pesante! :-))
    Chi sarà alla porta? Un biondo studentino? :-))
    Comunque mi è molto piaciuto il tratto del disegnatore di questa puntata, complimenti. Anche se – confesso – non ho capito da cosa era prodotto lo Shhhhhgurgl! Una supermoka?

  4. francesco scrive:

    si fa sempre piu intrigante !

  5. inanna scrive:

    No no no!! Cosa succede, resiste o desiste?! Comunque le ultime tavole sono molto toccanti, martina è passata da stronza intollerabile a essere umano.

  6. Flavio scrive:

    ……….e finalmente eccoci!!!
    NE VALEVA ASSOLUTAMENTE LA PENA!!! Bellissime tavole, un tratto sicuramente alternativo, personale……..il casino dell’appartamento è “descritto” in una maniera dannatamente realistica……
    Martina?….benvenuta nel mondo reale dove la condivisione delle attività di “prima necessità” con un gruppo di coinquilini, fa sicuramente la differenza…..mo’ so c..zi. tuoi!!
    Brava, brava Melli….bel colpo!!

  7. Sarah scrive:

    per rendere il casino e la confusione dell’appartamento ci voleva proprio un disegno tipo questo! Ottima scelta! Si accompagna molto bene il tratto alla trama in questa puntata 🙂 e che casino poi…ora sì che Martina deve tirare fuori le palle e dimostrarsi qualcosa…oltre che dimostrarlo agli altri. Ancora complimenti per i disegni 🙂

  8. bakakura scrive:

    A me la reazione di Martina sembra un po’ esagerata. Ok, ha un sacco di coinquilini un po’ casinisti, ma mettersi a piangere in un angolino buio con tanto di visioni dei fantasmi del passato? Non l’hanno mica rapinata, stuprata, truffata o che. Il resto della puntata mi piace, ma le due tavole finali sono troppo melodrammatiche secondo me.

  9. massimo scrive:

    Bello! L’emozione, il tratto, le parole non dette (nel senso dello stupore di Martina ). Bello tutto, siete davvero bravi.

  10. granditexa scrive:

    Bello, comunque non ho mai incontrato una “aliena” come Martina, ma esiste DAVVERO gente simile?!!! ma forse sono fortunato, la mia vita somiglia molto di più a quella degli altri 8 ragazzi dell’appartamento!!

  11. darka80 scrive:

    Bella anche questa puntata… Cosa succederà? Personalmente penso che non mollerà. Cmq ora inizia ad essermi simpatica la Martina…. 😉

  12. denis scrive:

    ogni volta un finale sempre più intrigante…aspettiamo giovedì e vediamo cosa ci combinerà ancora ?????? una domanda…quante puntate sono previste ????? avrà una fine ??? grazie
    Denis

  13. fiocotram scrive:

    Bella la chiusura finale.
    Bella anche la composizione della tavola di Stella e il modo in cui si amalgama col lettering di Toraldo.

  14. Maurizio scrive:

    Ho cominciato a leggere il fumetto ieri sera, e mi ha ‘preso’ moltissimo, tanto da farmi leggere tutte le puntate d’un fiato. Probabilmente perchè mia figlia si chiama come la protagonista e che tra un pò inizierà l’adolescenza… devo ammettere che un pò di angoscia me l’ha trasmessa.
    Io tifo per il babbo!

  15. Felice Cucinotta scrive:

    ho per ragion di logica aspetto fino a stasera in modo tale da farmi una overdose di puntate…complimenti…tutto bellissimo…sia la storia sia i disegni…e soprattutto l’idea di alternare diversi tratti ad unico autore di testi…beh…in attesa della puntata 12! nel frattempo…auguri di buon anno!

  16. Bang87 scrive:

    Scusate, EH??
    Ma con che coraggio dite che belle tavole? Sono estasiata? La composizione?? Il tratto?? Ma andiamo, smettetela di leccare il sederino alla disegnatrice e siate un tantino onesti!
    Le tavole sono pessime tecnicamente. L’anatomia oscena, la composizione altrettanto…ma che giudizio date? Io non capisco…
    Ho visto capitoli precedenti massacrati di critiche, ed erano cento volte meglio di questo, ve lo assicuro.
    Dovreste imparare a commentare onestamente, se dite alla ragazza che è bravissima non migliorerà mai! e ne avrebbe proprio bisogno.
    Questo è un insulto a tutte le persone migliori di lei, che non riescono a trovare la propria strada.

    • Paola Barbato scrive:

      Ehm.
      Professionista.
      Da anni.
      Pluripremiata.
      Qualche problema?

      • Bang87 scrive:

        Non mi sembra proprio…Professionista con quei disegni?
        Allora è proprio vero che possono disegnare tutti…
        Si parecchi problemi, e non miei….
        Vabè le cose le sapete voi, ma di certo non cambio idea.

        • Paola Barbato scrive:

          Ma la tua idea non è di certo un nostro problema. E nemmeno un problema del mondo del fumetto.

          • Bang87 scrive:

            SI che è un problema del mondo del fumetto!
            La gente si sbudella per farsi strada, imparando anatomia, prospettiva, composizione eccetera. Non è giusto che un’incapace arrivi prima di chi lo merita SERIAMENTE. Certo che è un problema, un enorme problema! Significa che chiunque faccia uno scarabocchio ha possibilità di lavoro…secondo voi è giusto? Non mi sembra di dire una cosa senza senso. Non stò attaccando per divertimento o cosa,
            voglio solo capire che fine ha fatto il fumetto in Italia…e la situazione è proprio grave!
            Io non ci guadagno niente a insultare gratuitamente, stò parlando seriamente e con il cuore in mano.
            Sarà che vi sostenete tra di voi a prescindere….
            perchè ripeto, ho letto critiche pesanti su capitoli molto più belli.

          • Paola Barbato scrive:

            Hai un grosso problema, invece. Perchè ragionando come te non ci sarebbe spazio per nessun disegnatore “di stile”. Faccio riferimento ai bonelliani? Bene, fuori Nicola Mari, fuori Giampiero Casertano, fuori Paolo Bacilieri. Facendo riferimento al mondo del fumetto eliminiamo prima di tutto Quino, poi van fatti fuori Tanino Liberatore, Craig Thompson, Marjane Satrapi e ovviamente Hergé. Ma ho fatto nomi a caso di gente che ha uno stile proprio e che utilizza le anatomie e la prospettiva in maniera libera e artistica. Ovviamente noi siamo faziosissimi, ci teniamo a far disegnare caproni incapaci di tenere in mano una matita e a dire che sono bravi, soprattutto perché non si è offerto nessun altro di lavorare su “Davvero”. Anzi, tra due puntate vai proprio a leggere dell’altro, perché c’è una cagna inguardabile che per demerito lavora su Nathan Never. Chissà perché ho il sospetto che tu sia un genio incompreso…

  17. Bang87 scrive:

    Marjane Satrapi,Craig Thompson, Hergé…
    La prima non mi piace sinceramente….però, anche se tutti e tre hanno un loro stile…comunque si vede che ci sanno fare. Non dico che dobbiamo tutti disegnare le super anatomie, ognuno ha il suo stile, purchè si intraveda che in esso ci sia del Vero talento. Qui non lo vedo minimamente.
    Hai citato tutti grandi disegnatori ed artisti, io non la metterei fra quelli, se nei prossimi arrivano i veri talenti o i super professionisti (ancora meglio, ma gratis nessuno li pretende…) allora sì che sarò d’accordo con te!
    Tanto ognuno ha la sua idea, ed è logico che stia combattendo contro tutti qui. Ognuno resterà arroccato nella propria posizione, purtroppo il fumetto italiano è una casta di intoccabili… le mie sono solo parole al vento.
    Genio incompreso? Mah, non me lo sono mai chiesto.

    • Paola Barbato scrive:

      Le tue parole valgono 1, esattamente come le mie o quelle di tutti. Ergerti a baluardo in difesa del bel fumetto è quanto meno improprio. Le tue tesi non sono sostenibili da altro che un “non mi piace”. Non c’è nessuna oggettività a sostegno di quel che dici. La sola cosa oggettiva è il tono insultante non tanto verso Mariateresa Stella, quanto verso chi l’ha selezionata a ragion veduta in mezzo a 200 aspiranti disegnatori. Caldeggerei di farti qualche domanda prima di dare risposte non richieste.

      • Bang87 scrive:

        Questo fumetto è a disposizione di tutti, e non potete accettare soltanto i complimenti, ma anche le critiche. Non è gusto personale mio, penso che disegni del genere non piacciano a nessuno. E’ stile? E sarà come dici tu, tanto mi sembra di capire che non vuoi sentirti dire nulla.
        Si vede che gli aspiranti disegnatori erano meno di quelli che dici, o semplicemente la tua amica ha avuto la “zeppa”. Tanto ormai se non hai la zeppa, nella vita non vai avanti in niente.
        Mi dispiace se ho offeso la ragazza, ma spero che i miei commenti siano un campanella di allarme per lei (ripeto, non ho commentato per il gusto di attaccare senza motivo).
        Parlo con molti disegnatori, e tanti hanno molto talento e non vengono “filati” di striscio, anzi, vengono massacrati per cose minime. Eppure meritano. E io parlo a nome di tutte quelle persone.
        Poi se le cose ti entrano ed escono dalle orecchie come i pupi, ignora ciò che dico, come stai facendo.
        Tanto vale chiudere qui la discussione, possiamo starci fino a capodanno, ma sono certo che molti saranno d’accordo con me, ma non possono ammetterlo.
        Continuerò a leggere Davvero perchè mi piace, ma non commenterò più, se non per fare complimenti reali. Così siamo tutti contenti.

        • Paola Barbato scrive:

          Infatti c’è la fila di persone che ti stanno dando manforte. E tutti quelli che nella rete hanno apprezzato i disegni di Mariateresa sono cretini. Certo, lei da Barcellona, dove vive e disegna, deve avere un potere immenso sul fumetto italiano.
          Un altro accenno a “zeppe”, brogli sui partecipanti o porcherie simili e verrai prima bannato e poi querelato.
          Non scherzo.

          • Bang87 scrive:

            Il mondo va così, ma certi giorni non riesco a fare a meno di farlo notare…
            Comunque accetta le critiche come fanno tutti…
            Ti credo che nessuno parla, se zittisci le persone con le minacce..

          • Paola Barbato scrive:

            Mi accusi di aver falsato una prova aperta, di aver accettato raccomandazioni o peggio e di comunicare dati viziati. E poi dai della scorretta A ME? Non ho problemi a querelarti, se insisti, ma nessuno nessuno. Per il resto quello che pensi tu per me vale sempre e solo 1.

        • DamjanS scrive:

          @Bang87: stai dicendo un mucchio di cavolate, ma grosse grosse. premetto che appartengo alla categoria di chi si “sbudella per farsi strada, imparando anatomia, prospettiva, composizione eccetera”, premetto anche che mi mangio il fegato su ogni minimo errore di anatomia/prospettiva o quello che vuoi sulle tavole mie e, di conseguenza, credo fermamente che bisogna bastonarsi su ogni passo compiuto per migliorare il proprio disegno vignetta dopo vignetta. eppure, darei non so cosa per avere la freschezza e comunicatività del tratto che ha mariateresa. ti posso dare ragione pure sul fatto che molta gente spaccia la mancanza di talento per uno stile autoriale, ma qua non è proprio il caso: mariateresa lavora di pancia, comunica in un modo immediato ed efficiente con la recitazione di personaggi eccezionale e una narrazione fluidissima. il problema? parli del lato tecnico del disegno, ma non hai idea di che cosa sia invece il lato tecnico del *fumetto*: anatomie e prospettive a parte, c’e’ anche la narrazione (molto più importante che il disegno in se), recitazione, resa grafica e via dicendo. è per questo che la satrapi o craig thompson o joann sfar sono grandissimi autori; non perché si “intravede il Vero talento” (cosa sarebbe? saper piazzare bene i muscoli?), ma perché narrano. perché i loro personaggi recitano, perché ce una resa grafica perfetta per quel tipo di storia che ci raccontano. e già il fatto che ti vedi le tavole come queste e mi vieni a parlare proprio di anatomie la dice lunga sul quanto ne capisci del fumetto o del disegno in toto, eh. hai il diritto sacrosanto di criticare chiunque ti pare, ma per farlo con mariateresa dovresti parlare della narrazione, recitazione, stile, ecc, non delle anatomie che sono l’ultima cosa a preoccuparla (per una scelta personale). vuoi criticare invece proprio le anatomie o prospettive? su, vieni sull’episodio mio, magari mi dai qualche buon consiglio. e vedrai che non abbiamo problemi ad accettare le critiche, se sensate. a differenza di quanto hai scritto finora.

          • Bang87 scrive:

            Di quello che ti pare, guarda.
            Fidati che ne capisco di fumetto, magari non sarò un genio come te sulla narrazione!!
            Ma è perfettamente inutile ciò che dico, tanto per principio non mi ascoltate. Potrei dire tante cose, ma qui se parlo mi querelano, sai com’è!!
            Tu non sai neanche chi sono, quindi evita di dire che so poco di fumetto e narrazione. Se ti mostrassi i miei lavori capiresti chi sono, sennò te li avrei mostrati.
            Come odi una critica su una tua collega perchè pensi che io non sappia niente su di lei, tu non criticare me che non sai neanche chi sono. Sii coerente.
            Comunque basta, fate una cosa…cancellate tutti i commenti così rimangono soltanto le vostre belle parole e non dò problemi a chi ha disegnato queste tavole.
            Non accettate nessuna critica, sensata o no. Neanche io le accetto, ci stò sempre male. Faccio finta di non aver sentito ma faccio sempre tesoro di ciò che mi viene detto. Io.

          • DamjanS scrive:

            @Bang87: guarda, un’idea sul chi sei ce l’ho e rimango dell’idea mia. eppoi, qua ci stiamo mettendo tutti il nome. tu no. comodo, eh?

  18. alberto lingua scrive:

    Caro Bang, proprio perchè personalmente sono un disegnatore strettamente realistico, di una scuola diversa rispetto a Mariateresa Stella, credimi se ti dico che per ottenere risultati come i suoi è necessario avere una grande tecnica e un grandissimo buon gusto, doti che a lei non mancano di certo. Poi è ovviamente questione di preferenze personali (per dire, neanche a me piace la Satrapi come disegnatrice), ma l’abilità con cui Mariateresa riesce a “piegare” la realtà alle proprie esigenze espressive senza miminamente far venir meno la leggibilità e mantenendo il realismo dei personaggi, dimostra da sola tutta la sua preparazione artistica.

  19. Bang87 scrive:

    Io non la conosco, quindi è normale che critichi soltanto ciò che vedo. Magari tu la conosci e quindi puoi comprendere appieno le sue capacità..
    Sarà che per me l’anatomia conta tantissimo, dato che faccio più illustrazione che fumetto. Ma ciò non significa che non ne sappia nulla sul fumetto

    • Paolo Fox scrive:

      e te, Bang87, chi sei?
      o devo tirare a indovinare?
      magari ci prendo, alle volte ci riesco anche ad indovinare… (nomen omen)

      spero tu non sia uno scrittore vista la notevole quantità di errori ortografici che riempiono i tuoi scritti (le critiche le accetti spero)
      mi spiace tu ti sia sbattuto tanto per lavorare e difendere il buon fumetto, la buona arte laddove viviamo, si sa, in un mondo dove anche l’ultimo dei peracottai diventa artista
      in automatico sono tutti artisti e nessuno artista
      ma è un mondo difficile
      resistiamo

      sto con te
      così siamo in due
      ambedue in difesa dell’anatomia nel fumetto

      ti auguro un buon 2012

  20. Melli scrive:

    Salve Bang.
    Sono Mariateresa. Non ti piace come disegno. Non ti piace come mi esprimo. Amen. A qualcuno il messaggio è passato, ad altri no. Anch’io ho studiato i miei anni di anatomia, prospettiva, illustrazione; poi ho cominciato a fare di testa mia, a “lavorare di pancia”, a “buttarmi via”.

    Ogni giorno cerco di fare un passo più in là per poter arrivare anche a te.

    Per quanto riguarda tutta la questione “Davvero” (perchè ormai la questione non sono più solo io) Paola non la conoscevo prima, molti di noi disegnatori siamo stati “scommesse” che sul web hanno dato prova di potercela fare e di poter trasmettere qualcosa (della trama, dell’ambientazione, delle emozioni, delle atmosfere). Le prove per disegnare future puntate sono ancora aperte, quindi non credo Davvero sia una setta o un gruppo chiuso; dipende dalla scelta della sua autrice e dalla necessità della storia, non dall’intero mondo del fumetto.
    Non è assolutamente questionabile la ragione che ci ha portati, tutti insieme, a far parte di questo progetto.

    • Bang87 scrive:

      A me dispiace se ti ho ferita in qualche modo. Io sono la prima persona che se vede una cosa che non gli piace, preferisce non commentare.
      Perchè come stò male io, quando mi dicono qualcosa, è logico pensare che stiano male anche gli altri.
      Ma è un disagio che porto dentro da tempo, vedo troppe cose in giro che non vanno. E purtroppo nel momento in cui ero fuori di me, sei capitata di mezzo tu. Se non eri tu ieri sera, poteva essere chiunque altro. Non cel’ho con te, e ti chiedo scusa se sono stato pesante. Come ho già detto, solitamente preferisco non parlare.
      Quello che penso di certo non cambia, sulla situazione generale del fumetto, e se dite che non ci sono stati magheggi, io non ho prove perciò posso solo accettare ciò che dici.
      Scusami ancora.

  21. Bang87 scrive:

    No Paolo, non credo che tu mi conosca, sono completamente esterno al vostro gruppo.
    Non tirare a indovinare, che se ti sbagli fai una gran figuraccia, e te la prendi con chi non centra nulla.
    Certo che accetto le critiche, se ho scritto come una zappa mi dispiace, sarà che disegno talmente tanto che ho dimenticato come si scrive, ops!!

  22. Paolo Fox scrive:

    ciao, auguri di buon fine e buon principio
    e non incazziamoci quando non ce n’è bisogno

    bezos

    • Bang87 scrive:

      scusa, quale blog???
      Comunque io correggo tutto mica mi arrabbio, almeno non sulla scrittura, figuriamoci. Non sono uno scrittore, disegno….e qualche errore (o orrore) di ortografia ci può stare. Dato che non mi conosci, ti attacchi a l’unica cosa che hai di me, posso capirlo.
      Non mi incavolo per niente. Anzi trovo che Mariateresa sia stata meglio di tutti quelli che hanno commentato lanciandomi frecciatine e minacce, pur di ricambiare alle mie offese. Lei aveva tutto il diritto di minacciarmi e dirmi che non so scrivere, invece ha saputo rispondermi con gentilezza e intelligenza. Ed è così che le discussioni finiscono, quando uno dei due ha più senno e chiude il discorso.
      Eppure se mi avesse insultato le avrei dato ragione. Certe cose colpiscono…Davvero.

  23. Paolo Fox scrive:

    ah, mi trovo
    le sei tavole di maria teresa stella, nel contesto in cui sono inserite (fumetto “seriale” italiano “neo” realista) sono uno schiaffetto che risveglia…
    e noto nei commenti sopra alcuni molto seri e molto dettagliati che ne commentano appunto la capacità di creare atmosfera e sentimento
    se questo è arrivato a chi legge allora il lavoro è stato fatto sotto una buona stella
    (faccina che vi aggrada di più)

    peace and love

  24. tovilio scrive:

    Da wikipedia:
    Frustrazione: “con il termine frustrazione s’intende quello stato psicologico derivante da un mancato o inibito bisogno dovuto a cause esterne o a cause endogene ovvero lo stato psichico in cui ci si viene a trovare quando si è bloccati o impediti nel soddisfacimento di un proprio bisogno o desiderio.”
    Paranoia: “Per paranoia si intende una psicosi caratterizzata da un delirio cronico, basato su un sistema di convinzioni a tema persecutorio non corrispondenti alla realtà. Questo sistema di convinzioni si manifesta sovente nel contesto di capacità cognitive e razionali altrimenti integre.”

  25. Bang87 scrive:

    Ah, qui c’è uno psicologo :)….faresti più soldi con questo lavoro, sicuro.
    Come ho già detto, per me il discorso finisce dopo la perfetta risposta di Mariateresa, che è stata la più intelligente. Continuare con le frecciatine è proprio da bambocci, lo state facendo apposta, io non l’ho fatto con l’intento di ferire gratuitamente, crescete un pò, và.

    • Paolo Fox scrive:

      po’
      con accento

      sembra brutto se ti dico che commetti molti e frequenti (leggasi si ritrovano in molte cose che scrivi, qui ed altrove) errori di ortografia?

      è come se dicessero ad disegnatore che fa tavole pessime tecnicamente o che disegna una anatomia oscena

      comunque hai ragione, si potrebbe e dovrebbe chiudere la questione qui

      il punto è che non mi sembra qui sia tu il dispensatore di saggezza o quello che ha il diritto di decidere se gli altri possono parlare o meno

      non hai avuto da parte della moderazione un minimo di censura

      ti è stato permesso di entrare a gamba tesa e hai offeso, è scritto sopra, pesantemente la disegnatrice (poi dicendo che era colpa dei peperoni che avevi sullo stomaco) e la coordinatrice (accusandola di “truffare” altri pretendenti… ad un posto di lavoro gratuito accettando raccomandazioni…)
      insomma, vorresti un tappeto e delle rose?
      oppure è concesso, di grazia, visto che le risposte serie (leggi sopra) le hai avute ma le hai ignorate (quelle in cui si entra nel merito della composizione, del disegno non perfetto…), scherzare un po’ (con apostrofo)?
      suvvia…

      saluti e baci

      ps ovviamente non mi chiamo paolo e tu non ti chiami bang
      diciamo che mi son scocciato e la finisco qui. il gioco è bello quando dura poco. a meno che tu non dica il tuo vero nome (ed io dirò il mio)
      altrimenti hai ragione, finiamola qui
      siamo ambedue troppo vecchi per queste stronzate

      😀

      peace and love

  26. Bang87 scrive:

    Paolo, ti sbagli proprio…non so di cosa stai parlando, detto sinceramente!! Non ho blog!!

  27. manulupac scrive:

    Ciao Tutti! vorrei scrivere due righe all’artista, Mariateresa giusto? Premesso che sono una professionista del settore, faccio fumetto, lo leggo (e non solo Bonelli) e sono mooolto severa e fiscale con me stessa e con i fumetti degli altri. Il fumetto è tecnica, studio e ricerca, padronanza dell’uso degli strumenti ecc ecc ecc. Si Bang 87, è vero. Ma con gli anni ho imparato una cosa, che forse dovresti imparare anche tu: Il fumetto non è solo quelle cose là sopra elencate, il fumetto è in primis comuniazione. Una volta avrei detto che il fumetto è disegnare occhi, braccia, mani fondini. CON TECNICA e MAESTRIA. Oggi ti dico invece che il fumetto è uno sguardo, non un occhio. E’ un gesto, non una mano. E’ vento e luce, mattoni e legno. Non fondini. Mariateresa, per quanto mi riguarda sei GRADEVOLE e LEGGIBILE, Comunicativa ed esprimi sensazioni. Manca un po’ di tecnica questo è vero. Ma sei giovane e migliorerai, rimanendo gradevole e leggibile. la tecnica si impara, non fartene un dilemma, ma avere la luce giusta, rendere le cose gradevoli, avere gusto… quello no, non si impara. Quindi per me sei fortunata e hai la stoffa per andare avanti e migliorare e fare cose di grande qualità. Perchè la chiave del fumetto per me è il BUON GUSTO del disegnatore, che rende gradevole una lettura. Caro Bang87, mi spiace ma tu di buon gusto non ne hai neanche un po’, perchè anche per fare una critica serve buon gusto e di certo le tue parole non ne hanno. E se sei un grande professionista come dici non capisco da dove ti esce tutto questo prurito da spingerti a muovere queste rimostranze poco felici nei confronti del lavoro degli altri. Fossi in te rispetterei questa artista che invece nel suo piccolo lavoro ha dimostrato di essere MOLTO, MOLTO ma MOLTO più gradevole di te.
    Auguri Mariateresa, aspetto di leggerti di nuovo e vedere i tuoi miglioramenti! Un abbraccio

  28. danieleridolfi scrive:

    Cara Mariateresa,
    o Melly col tuo nome da principessa del Raval.
    Potevo scriverti in chat, o meglio chiamarti o aspettare un’altro giorno di pioggia per discuterne dentro un bar che sa di “chipirones fritos” e “tortilla con patatas” del giorno prima.
    È evidente che voglio gongolarmi pubblicamente che ti conosco personalmente!
    Quel poco che basta.
    Quel poco per farti i complimenti anche quí. Eh sí… le tue tavole sono quelle che mi piacciono di più.
    Perché son vive.
    Perché le cose ce l’hai dentro e vengono fuori.
    Perché sai che il tempo è prezioso e va speso con calma.
    Perché t’ho visto disegnare ed entusiasmarti sempre più ad ogni minuto che passava.
    Perché sei viva.

    Arrivo tardi sulla polemica sopranzi sciorinata in modo lento e ineffiace, altrimenti t’avrei difeso…jahjahjahja (risata italo-spagnola emigrante).

    Volevo fare i complimenti anche a te Paola (Barbato), e volevo dirti che ho un cugino che ha appena finito una scuola di fumetto…ecco se ci fosse una raccomadazione…jahjahjahjahjah…scherzo…
    della raccomandazione, di mio cugino è vero: magari qualche consiglio o incoraggiamento viene bene. Sai, ho il timore che scoraggiandosi alla fine si butti solo a disegnare pagine internet per aziende di autotrasporti o di muletti elettrici.
    Chetelodicoaffare!

    I dialoghi di tutta le puntate sono molto efficaci, peccato che i personaggi siano tutti cosí “di passaggio”: chissà? forse abbiamo bisogno di un “grillo” parlante che non siano spettri del padre. Qualchedun altro che torna! Nel mezzo di tanta improvvisa solitudine magari scrive un diario, osui i biglietti usati del metro e poi li lascia in giro. O un ammiratore segreto. O un gatto(che si chiamerebbe Socrates ma poi risponderebbe solo al nome di “gordo”), un cane, o un amico…anche fosse immaginario o di cartapesta, o il ragazzo del “telepizza”, brutto ma bello o bello ma brutto.
    Quí le cose son belle perché si mettono difficili. Insomma: gliela troviamo la maniera di perdere tutti sti soldi o no?
    Comunque, se la tipa decidesse il suicidio affiderei le tavole in mano a Mariateresa: so di cosa parlo!

    Bel lavoro.
    Complimenti a tutti. Tutti bravissimi…nessuno escluso.

  29. RedShark scrive:

    A me sembra che i disegni peggiorino di puntata in puntata…ma che sono finiti i disegnatori bravi che lo fanno gratis?

  30. Mannes Chiarini scrive:

    Volevo far scaturire una polemica sui disegni di questa puntata, ma vedo che mi hanno già anticipato.

    Farò allora una polemica di altro genere, tutto per il gusto di far polemiche: perché le puntate si chiamano puntate e non capitoli? Si vuol far somigliare questa cosa a una soap opera o si sta già pensando di farne una fiction?

Lascia un commento