Davvero – Puntata 57

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • Yahoo! Bookmarks
  • Twitter

35 Commento a Davvero – Puntata 57

  1. Nuke scrive:

    si può dire: sticazzi?

  2. link4ink scrive:

    Condivido pienamente! Mi avete commosso fino al cuore. Grazie. Sono contenta per il nostro “piccolo anatroccolo” che sta diventando sempre piu’ forte…Bravo! per tutte le donne stupende e coraggiose! 🙂

  3. Six scrive:

    Nonostante leggessi costantemente Davvero, mi sono registrata solo ora per poter commentare…mi unisco allo “sti ca…” di Nuke!!
    Sarà che ho un debole ber il B/W…ma queste sei tavole mi hanno colpito veramente tanto!!!
    Compliments!!!! =)

  4. paper bat scrive:

    Ah ah ah ah ah ah ah!
    No, cioè, spiegatemelo… dovrebbe essere drammatica ‘sta puntata?
    Ah ah ah ah ah ah ah!!
    Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!


    AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH!!!!!

    E nella prossima puntata cosa ci sarà, la mamma di Selena coi bigodini in testa la tivù perennemente accesa su Rete4 e l’icona di Padreppie nel tinello?

  5. Flavio scrive:

    PORCA ZOZZA!!! Una deriva noir e violenta…(forse un pò troppo sterotipata ma assolutamente credibile…).
    Come padre mi si raggela il sangue….si può forse arrivare a questi livelli?….probabilmente sì…..le cronache ce lo raccontano quasi tutti i giorni! 🙁
    I disegni sono estremamente espressivi e curati.
    Il B/N accresce il senso di oppressione e drammaticità…questa puntata mi ha shoccato ma mi è piaciuta molto…..bravi tutti!

  6. giuggiola scrive:

    trovo che la realizzazione sia molto bella. crea uno stranissimo effetto anacronistico, una piccola faglia tra presente e passato: per capirsi, dati i colori e le atmosfere ci si aspetterebbe Selena vestita da donnina ottocentesca. nonostante questo, credo che lo sfasamento temporale subito dal lettore accompagni molto meglio il contenuto narrativo della puntata. da un lato, lo alleggerisce (nonostante le atmosfere del bianco e nero), dall’altro, lo enfatizza senza iperdrammatizzare. lo posiziona, ecco. detto questo, ho difficoltà a comprendere cosa sia avvenuto nell’economia della storia. probabilmente è il caso di aspettare la puntata successiva.

  7. AlmaCattleya scrive:

    La resa dei disegni e dei colori è davvero spettacolare.
    Della storia sono rimasta anch’io senza parole. Immaginavo qualcosa nel leggere la fine della puntata scorsa però il vederlo è tutta un’altra cosa. Complimenti a Lola.
    L’altra volta avete detto che il padre è un omaggio a Poe per il viso (e si vede), ma ditemi c’è una ricorrenza particolare legata a lui oppure lo avete solo scelto come viso?
    A questo punto mi immagino che Martina e Selena si sentiranno più vicino, ma è tutto da vedere a giovedì.

    • Paola Barbato scrive:

      Anche il padre ha una storia, che non vedrà la luce online ma su carta. Il viso di Poe secondo me è perfetto perchè contiene un misto di melanconia e follia, così come era lui, capace di furia improvvisa e subito dopo il pianto. Di Poe si vedono sempre gli stessi 3/4 ritratti e per una volta ho pensato che sarebbe stato bello vedergli anche altre espressioni…

  8. kymyit scrive:

    Seriamente non capisco chi commenta per deridere quest’opera d’arte. I disegni sono meravigliosi, i toni rendono perfettamente l’atmosfera drammatica e, oh cavolo, adesso si capiscono parecchie cose della Roby.
    Che padre bastardo. E direi che è anche una cosa attuale, se ne sentono di tantissime al telegiornale… Speriamo che l’arrivo di Martina salvi la situazione. Beh, la migliori, almeno.
    E anche le pagine precedenti sono molto, molto belle, all’inizio mi ha fatto sorridere l’idea che nonostante Marcello se ne fosse andato lei continuasse a farsi una cultura, ma è comunque positivo,poi invece scopri che ogni tanto si rimettono insieme, speriamo la prossima sia almeno per due giorni e poi pian piano si vedrà XD

  9. Daniela Mela scrive:

    Prima di tutto: complimenti per le tavole! Bellissime e curatissime!! 🙂 La storia di Selena è forte, proprio come lei, forza!! Curiosa del seguito in completa suspance.. ‘O.O’

  10. Giuseppe scrive:

    Mi associo ai complimenti per le tavole e per questa puntata! Curiosissimo di leggere il seguito, riuscirà Roberta a sbarazzarsi del padre? E a impedirgli di fare del male anche a Martina? Spero di siii!!!

  11. Mescalinico scrive:

    @Paola Barbato

    forse non capisco bene il senso della risposta a Cattleya..ma Poe non solo non è una figura ‘nuova’ nel mondo del fumetto, ma addirittura, come sa bene chiunque abbia mai sfogliato un numero di Magico Vento, il suo volto e il suo nome sono quelli di uno dei personaggi più famosi dell’universo Bonelli

    naturalmente non ne faccio una scemissima e inesistente questione di ‘esclusiva’, ognuno è libero di reinterpretare figure e immagini come meglio crede 🙂

    • Paola Barbato scrive:

      Poe è una figura che anche in “Magico Vento” è molto malinconica e riflessiva. Il “vero”Edgar Allan Poe è stato anche un uomo violento e feroce (nella sua disperazione).

  12. narcigalak scrive:

    Anche io mi sono iscritto solo ora per dire che questi sono i migliori disegni di tutta la serie..

  13. Stella scrive:

    Le prime tavole e il primo episodio DAVVERO belli che leggo in questo lavoro.
    All’inizio del capitolo Selena come al solito mi dava ai nervi, la classica ragazza che non sa bene cosa voglia dalla vita e crede che libertà significhi rovinarsi l’esistenza. Ma se alla base della sua scelta (per quanto opinabile, a mio avviso) c’è un padre violento, allora le cose cambiano.

  14. Barnaby scrive:

    Ho qualche dubbio che anche questo ha dato 20 mila euro alla figlia.
    Ma lo zio di Selena è Magico Vento?

  15. gide scrive:

    Anche io come altri mi sono registrato solo ora essenzialmente per fare i miei complimenti a Lola Airaghi. Seguo Davvero costantemente perché lo trovo un fumetto intrigante e intelligente, realizzato con un nuovo format, che si lascia leggere volentieri…. ma questa puntata è uno scatto in avanti. Complimenti a tutti quanti.

  16. gide scrive:

    Ho sentito il bisogno di registrarmi per fare i miei complimenti a Lola Airaghi.
    Seguo costantemente Davvero perché lo trovo un fumetto intelligente e innovativo sotto tanti aspetti e molto piacevole da leggersi (e in più è gratis!!!)… ma questa puntata è uno scatto in avanti.
    Complimenti a Paola Barbato, complimenti ancora a Lola Airaghi. Complimenti a tutti per il vostro splendido lavoro.

  17. MariP scrive:

    l’omino tranquillo e gentile è in realtà un violento frustrato incapace di comunicare… aspettando il seguito è il caso di fare i complimenti a chi ha disegnato le tavole, sono davvero impressionanti

    • Paola Barbato scrive:

      Grazie, ma in realtà il personaggio non è così semplice. Spero nella serie cartacea di poterlo sviluppare meglio. Non è un uomo cattivo, ma è un uomo convinto di qualcosa di SBAGLIATO e non riesce a vedere oltre la sua convinzione. Uomini violenti a titolo gratuito ce ne sono tanti ma è molto più facile vederne di violenti per frustrazione, depressione, manie ossessive e di persecuzione. E sono più pericolosi perchè non hanno mai la percezione reale ne’ di sé ne’ delle situazioni.
      Ma non sono pazzi…

  18. Lola Airaghi scrive:

    Grazie mille
    fa piacere condividere attraverso le immagini ,emotivita’ differenti! anche in presenza di toni a mezza tinta…si riesce a condividerne le emozioni …Grazie

  19. Sarah scrive:

    …complimenti! La scelta del bianco e nero enfatizza il dramma (perchè di dramma si tratta) della puntata. Sono senza parole, in senso positivo, ma è anche vero che è una puntata davvero forte. A giovedì!

  20. KiKi Koy scrive:

    Lola sei una grande ! E la storia?…beh ho i brividi

  21. uomoragno.org scrive:

    Complimenti sinceri all’ottimo Airaghi, rende parecchio! Bravo

  22. Coco scrive:

    Bellissimo. Forte, ma bellissimo. Le tavole sono perfette.

  23. Albs79 scrive:

    Allora grande episodio, brava Paola! E poi vogliamo parlare delle matite? Ma si parliamone, grandissima Lola Airaghi che con le tavole a mezzatinta raggiunge vette molto interessanti. Poi mi è piaciuto parecchio il rosso del sangue che si staglia sul B/N , esplode proprio sulla pagina….come certe scelte di Frank Miller in Sin City che concentrava l’attenzione del lettore su un singolo colore acceso.
    Davvero Braverrrrime 😉

Lascia un commento