Davvero – puntata 51

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • Yahoo! Bookmarks
  • Twitter

34 Commento a Davvero – puntata 51

  1. L4GANN scrive:

    Finalmente si tromba! XD

  2. Fra_l3pr3 scrive:

    Bella, solo che credo che Martina abbia preso una decisione troppo affrettata.
    Per quanto riguarda le scene, sono stupende, trasmettono tanto, non c’è da aggiungere niente. Complimenti, come sempre fate un ottimo lavoro 🙂 !!!

    • L4GANN scrive:

      Affrettata?
      Ha saputo del concerto di Rosco quindici giorni in anticipo..

      Mentre allestiva i palchi ne ha avuto di tempo per pensare.. e poi con sei tavole per volta, non è che possa farsi chissà quali pippe mentali.

      Ah, complimenti al disegnatore.

  3. Giuseppe scrive:

    La prossima puntata che succede? Martina rimane incinta? Devo vedere il seguito!

  4. rosanna scrive:

    nnnoooooooooo ma che cavolo combina Martina? non è assolutamente come in “prima dell’alba”, lì erano due sconosciuti che si sono piaciuti in treno, qui lei è coinvolta e lui lo sa ma ha già messo le mani avanti e quando succede così poi non puoi più dire niente perché “eh ma io ti avevo avvertito” ._.
    finisce no male, malissimo (per lei)!
    pa’, dammi l’indirizzo di quella povera anima persa così le mando il mio xanax.

  5. MariP scrive:

    ah però 😀
    spirito d’iniziativa… e anche un briciolo di faccia da suola con l’ospite. Io non credo che avrei osato chiedere una cosa così, al max avrei detto “stasera non rientro” 🙂 🙂

  6. AlmaCattleya scrive:

    E complimenti alla nostra Martina che ha preso l’iniziativa XD
    Mi verrebbe da chiedere cosa succederà, ma al momento mi godo (non nel senso dei due protagonisti ;D) queste tavole che sono fatte davvero bene sia nei disegni sia nella colorazione.
    Credo che questa puntata piacerà a quelli che chiedevano più scene di sesso.

  7. dada scrive:

    siamo passate alla fase trombamiche?

  8. Daniela Mela scrive:

    ahahahahh! 🙂 Era ora! Finalmente Martina decide e rischia da sola, giusto o no mi piace che si prenda delle responsabilità, sta crescendo! Tavole bellissime, i colori sono perfetti ed espressivi, complimenti! 😉

  9. giuggiola scrive:

    è dolcissimo.
    quel “sarai tutto mio”.
    è proprio dolcissimo.

  10. Gianni Smitti scrive:

    Prima di pubblicare certe scene bisognerebbe pensarci due volte e anche piu’.
    Su internet girano minori e bambini che certe cose non dovrebbero assolutamente mai vederle e non mi pare che questo sito abbia i sistemi per evitare l’accesso ai minori di diciotto anni come invece bisognerebbe se si mettono scene discutibili liberamente visibili a tutti.
    E’ una questione di responsabilita’ verso i figli degli altri ma anche verso i propi figli.

    • Paola Barbato scrive:

      SCUSA??? SCHERZI???

      • tovilio scrive:

        La ridicola obiezione del Sig. Smitti denuncia una totale ignoranza della legislazione italiana ed internazionale attuale in merito alla protezione dei minori in rete.
        Per l’Italia, la legge 38 del febbraio 2006 in merito alle disposizioni atte alla tutela dei minori su internet fa chiaro riferimento alla pedofilia e alla pornografia. Per pornografia si intende l’esibizione ESPLICITA dell’atto e degli organi sessuali, non la mera rappresentazione dell’atto stesso che è possibile trovare, così come è raffigurato qui, nei cartoni animati che spiegano l’educazione sessuale ai bambini.
        Faccio presente al Sig. Smitti che scene ben peggiori di quella raffigurata in questo caso sono visibili quotidianamente dai bambini nelle pubblicità in tv e sui giornali e nei vari film e telefilm.
        Evidentemente il lettore concepisce come pornografia anche la rappresentazione del naturale atto riproduttivo. il legislatore per fortuna ha visioni più ampie delle sue.
        Importante è che il lettore sappia che la legge 38 del 2006 istituisce un centro per la raccolta di segnalazioni di siti operanti in pornografia che non segnalano l’inidoneità all’accesso dei minori. Per cui se lo stesso lettore ha voglia di perdere tempo in sterili polemiche anche con gli organi istituzionali non ha che da inoltrare la sua segnalazione a chi di dovere.
        Che i “minori e bambini certe cose non dovrebbero assolutamente mai vederle” è una convinzione del lettore, rispettabile come idea personale, ma non imponibile citando peraltro un obbligo previsto dalla legge in casi totalmente diverso da questo. Invito pertanto il Sig. Smitti a riflettere meglio sulla differenza tra pornografia e rappresentazione naturale dell’amore tra due persone. Se poi ritiene che il suo senso del limite sia comunque inferiore a quello previsto dal legislatore, allora si preoccupi di far navigare in internet i suoi bambini solo quando è anche lui presente, in modo da poter intervenire e censurare prontamente ogni naturale rappresentazione dell’atto d’amore. Soltanto in questo modo potrà essere sicuro di proteggere i suoi figli secondo i suoi immarcescibili criteri educativi.

      • Flavio scrive:

        Questo è fuori come un vaso di geranei….

    • lupoelegante scrive:

      E’ arrivato il MOIGE…
      A parte l’ovvia risposta, cioè che, mia nonna a 78 anni non ci troverebbe niente di “sconveniente” in queste tavole… non siamo su youporn, dove devi ammettere di avere +18 per accedere (anche quando, un ragazzino diventerebbe maggiorenne cliccando il tasto in questione, mi spiego?), dato che il fumetto in questione è PULITO!
      Forse è il caso che tu bendi i tuoi figli prima di accendere la tv, su qualsiasi canale a qualsiasi orario. E quasi quasi ho voglia di scrivere un “vaffa” in conclusione, ma evito perché “sono un signore”!

    • MariP scrive:

      ecco il classico rompiscatole che spunta dal nulla come un fungo…

    • mcbertan scrive:

      Eppure , e parlo da “puritano di formazione conservatrice cattolica ecc ecc” io non trovo sconvenienti le ultime tavole. Come padre sono molto piu proccupato della violenza sessuale che dell innamoramento di una ..(quanti anni ha martina ?) si di una 20anne che sfocia in un rapporto sessuale. Tanto tutti prima o poi scoprono il proprio corpo , è inevitabile e naturale…allora tanto vale scoprirlo in modo “ROMANTICO” anzichè in modo cinico o freddo. Io ho trovato la tavola molto delicata e rispettosa. Credo sia stata ponderata molto. Dopo di che invito tutti i genitori a monitorare meglio la navigazione dei figli (e non certo per le tavole di davvero) ma proprio per aiutarli a valutare cio che gira e dare strumenti selettivi.

  11. Sarah scrive:

    Ecco! A chi si lamenta che il fumetto non è realistico…ecco le scene di sesso tanto richieste 😛 che tra l’altro sono rese realistiche, ma allo stesso tempo delicate, si capisce che c’è del sentimento dietro (almeno per Martina…). Lui è il classico: io sono un ragazzo complicato e non mi capisco nemmeno io, starai meglio senza di me…Bhe, notizia dell’ultima ora: è possibile cambiare, o almeno provarci, o almeno volere provarci…Ma evidentemente Rosco non ha voglia di fare lo sbattone!! No comment!! Per Martina: sì, ci starà male, sì, è stata una pessima idea…ma se si tiene a una persona è facile fare di tutto per averla!! E chi se ne frega del dopo…

  12. Flavio scrive:

    Al di là di certi commenti asurdi sulla pornografia presunta di queste tavole (…e sì…la mamma degli stupidi è sempre incinta….) direi che la svolta data da Martina alla vicenda ha un chè di azzardato ma assolutamente affascinante….la sceneggiature in queste ultime due puntate mi è molto piaciuta (brava Paola!)…i disegni non mi fanno impazzire e la colorazione mi sembraun pò troppo naif…questo analizzando singolarmente gli elementi….ma, stranamente, nel complesso, il tutto risulta abbastanza gradevole e delicato (alla faccia del pirla censore..!!)

  13. kymyit scrive:

    Accidenti, le tavole sono stupende nei disegni e nella colorazione e Martina ha fatto una cosa assolutamente folle, però, probabilmente era anche l’unica cosa da fare se voleva davvero mr.non mi capsico neppure io. Forse si illude di legarlo a se, forse piangerà per non esserci riuscita o forse lui deciderà di tentare, chi lo sa come andrà a finire, ma almeno leidimostra di avere le palle di rischiare, con tutto che gliene dicono di tutti i colori.
    E basta con questo “non è un fumetto realistico”. La realtà è così variegata che anche questo potrebbe accadere!

Lascia un commento